All for Joomla All for Webmasters

Ecoturismo in Messico sulle tracce dei Maya

Ecoturismo in Messico sulle tracce dei Maya

​ Il Messico rimane per moltissimi uno splendido sogno, una meta ideale da raggiungere almeno una volta nella vita. Nell'immaginario della maggior parte questo splendido paese è sinonimo di spiagge bianchissime e acque cristalline, di villaggi turistici ed al massino di reperti aecheologici, anche se poi non tutti li visitano, ma il Messico è molto altro ancora.

Il modo migliore per esplorarlo e godere delle sue bellezze è scegliere l'ecoturismo. Esistono diverse agenzie che si occupano di organizzare viaggi che permettano di stare a contatto con la natura e di conoscere allo stesso tempo le tradizioni locali, puntando all'integrazione delle comunità rurali nel settore turistico. Alltournative è un pioniere dell' ecoturismo, nello stato di Quintana Roo.

Appoggiandosi a quest'agenzia si possono fare spedizioni insolite per scoprire così la Riviera Maya. Gli amanti dell'avventura e dello sport che non vogliono rinunciare ad un pizzico di adrenalina, potranno dedicarsi a kayak, snorkeling ed esplorare le grotte di acqua dolce e risalire il corso dei fiumi sotterranei. Emozionante sarà anche scoprire imprevedibili itinerari trekking nella giungla, o  farediscesa in corda doppia o ancora andare su una 4x4, in un ambiente decisamente insolito. La cosa che più vi rimarrà impressa sarà comunque la bellezza della natura messicana, una flora ed una fauna che restano ancora oggi un inno alla biodiversità. Fiore all'occhiello della vacanza sarà la possibilità di accostarsi alla cultura Maya nelle zone archeologiche di Coba, Tulum o Ek Balam. 

Messico cosa vedere

Coba, fu edificata nel IX secolo e vanta la superba piramide di Nohoch Muul con i suoi 42 m è la più alta di tutta la penisola dello Yucatan. Si trova a circa 90 km a est del sito Maya di Chichen Itza, a circa 40km a ovest del mar dei Caraibi e a 44 km a nord-ovest del sito di Tulum, con il quale è collegato tramite una strada. Quest'ultimo è un interessantissimo sito archeologico, l'unico che si affaccia direttamente sul mare con il suo "El Castillo" che sorge proprio su una scogliera. A parte la magia della storia, che qui si respira ovunque, Tulum è celebre per la sua spiaggia considerata una delle spiagge più belle di tutta la penisola, tanto amata sia dai turisti stranieri quanto dai messicani e per la riserva naturale di Sian Ka'an che si estende non lontano, costituendo l'area protetta più grande e più suggestiva dello Yucatan, abbraccia infatti mezzo milione di ettari.

Vedrete sfilare sotto i vostri occhi spiagge, barriere coralline, la foresta tropicale, dune e cenotes, un vero e proprio paradiso per gli amanti del birdwatching. Al suo interno vivono più di 300 specie di uccelli insieme a numerosi altri animali.

Nella Riviera Maya ci sono poi degli straordinari parchi avventura come quello di Xplor, a sud di Playa del Carmen, famoso per i suoi 13 tirolesi che vi permetteranno di godere l'ebbrezza di volteggiare tra gli alberi o ancora quello di Hidden Worlds con la sua originale combinazione di tirolesi e montagne russe, che dopo avervi fatto tirare il fiato a ragguardevoli altezze, vi condurranno giù fino ad un accogliente cenote. Originale è infine la Skycycle, attività che mette insieme bicicletta e tirolese, vi ritroverete insomma a pedalare sospesi a un cavo.

E infine Ek Balam fu una città Maya molto ricca, è particolare per le sue pitture murali raffiguranti divinità, esseri umani ed animali ed in generale per le oper architettoniche che ancora oggi custodisce e sorgea circa 30 km a nord di Valladolid, a pochi chilometri dall'omonimo villaggio rurale.

​ Ma la cosa straordinaria dell'ecoturismo è il fatto che, oltre a godere delle bellezze dei luoghi, i turisti potranno letteralmente entrare all'interno delle dimore dei Maya, costruite con paglia e legno, sedersi a mangiare piatti tipici o semplicemente ascoltare la storia della civiltà Maya, nobile e millenaria. Stare a contatto delle popolazioni locali non sarà solo una risorsa per i vacanzieri, ma anche per queste comunità rurali che trovano nel turismo una fonte di rendito alternativa all'agricoltura ed all'allevamento di sussistenza. I progetti di ecoturismo, infatti, si fanno garanti di sviluppo sostenibile favorendo la crescita economica delle zone interessate, e migliorando cosìla qualità di vita delle diverse comunità Maya. Attraverso l'ecoturismo si pone un freno alle migrazioni, si valorizzano bambini ed adolescenti ed allo stesso tempo si tutelano la flora e la fauna autoctone dal momento che nei territori coinvolti dai progetti di ecoturismo non si possono praticare nè la caccia nè la pesca e si conservano delle grandi aree di foresta pluviale.

Saranno mobili le nuove stazioni per le auto elett...
10 buoni motivi per scegliere l'avocado

Related Posts

 

Commenti

Ancora nessun commento
Already Registered? Login Here
Ospite
Domenica, 14 Agosto 2022

Immagine Captcha

Ricevi i nuovi articoli via email

Vai all'inizio della pagina